Orecchiette alle cime di rapa, la ricetta pugliese più famosa d’Italia

Questa ricetta ha conquistato il palato di milioni di italiani: facile da preparare, ricca di sapore e di benefici, può considerarsi una pietanza salutistica

L’origine delle Orecchiette alle cime di rapa sembrano ricondursi al territorio di Sannicandro di Bari, durante la dominazione normanno-sveva, tra il XII e il XIII secolo.

Realizzate con semola di grano duro, acqua e sale, vengono condite con le rape la cui raccolta al Sud avviene dal tardo autunno a marzo inoltrato. Per la ricetta, vengono usate le infiorescenze, le foglie più piccole e i gambi più teneri della Brassica rapa, della famiglia delle Crucifere o Brassicacee.

Le Orecchiette alle cime di rapa si preparano in maniera davvero semplice, secondo l’antica tradizione della cucina povera e salutare.

La preparazione prevede innanzitutto il lavaggio e la pulizia delle rape (selezionando le foglie più belle).

Predisponi una pentola per l’acqua della pasta e portala a bollore. Aggiungi il sale grosso e mettici dentro le orecchiette e le cime di rapa.

Fai cuocere i due ingredienti insieme.

A parte, in una padella poni un filo di olio, uno spicchio di aglio e le acciughe ben pulite: fai cuocere il soffritto fino a quando le acciughe non si saranno sciolte e aggiungi due spicchi di peperoncino rosso.

Quando la pasta sarà cotta, metti la pasta e le cime di rapa nella padella ben calda. Fai saltare il tutto per alcuni minuti, in modo che la pasta si insaporisca per intero.

Se non hai voglia di cucinare questo piatto, prenota un tavolo al mio Ristorante tipico tarantino!

Informazioni e prenotazioni:
TEL 0997351766

Seguici sui social:
0
Follow by Email
Facebook
Facebook
Twitter
Pinterest