Impepata di cozze tarantine: la tradizione che piace

L’impepata di cozze tarantine è uno dei piatti più semplici e pregiati della cucina pugliese. Ci sono molti modi di prepararla, noi preferiamo seguire la tradizione

L’impepata di cozze tarantine si prepara come vuole tradizione, per la quale vengono impiegati quelli che tecnicamente vengono definiti “molluschi bivalvi dalla conchiglia equivalve”.

Raggiungono anche dimensioni di 15 centimetri, ma solitamente in commercio si trovano cozze di almeno 5 centimetri: le cozze vivono attaccate a strutture come scogli e pontili immersi nell’acqua grazie al “bisso”, quell’intreccio di fibre molto resistenti che volgarmente viene chiamato “barbetta” (da togliere durante la pulizia).

Le cozze tarantine sono caratterizzate dal tipico ricco sapore dovuto alle tecniche di allevamento prodotte nel Mar Piccolo, dove la salinità dell’acqua di mare viene stemperata dalla dolcezza delle acque che sgorgano dalle sorgenti sottomarine.

Alcune presentano uno sgargiante colore arancione e altre un colore giallo chiaro. La differenza è che quelle colore arancione vivo sono femmine, mentre quelle di colore giallo sono maschi.

Le cozze più pregiate sono infatti le femmine perchè hanno un sapore più dolce.

Le cozze tarantine hanno un bassissimo contenuto di grassi e calorie (circa 84 kcal per 100 gr. di prodotto), quindi sono indicate in una dieta ipocalorica, ma sono anche una ricca fonte di antiossidanti, vitamine, in particolar modo di vitamina (gruppi C e B) e di proteine nobili.

Hanno proprietà digestive grazie ai sali minerali che contengono.

Si possono cucinare in un’ampia varietà di modi ma quella più semplice che mette d’accordo tutti è l’impepata di cozze.

L’impepata di cozze tipica di Taranto si prepara molto semplicemente, utilizzando la stessa acqua in esse contenuta, un filo d’olio, pepe e prezzemolo.

Venite ad assaggiare questo piatto prelibato!

Informazioni e prenotazioni:
TEL 0997351766

Seguici sui social:
0
Follow by Email
Facebook
Facebook
Twitter
Pinterest