Come riconoscere una buona frittura di pesce al ristorante?

Imparare a riconoscere una buona frittura di pesce tutela la tua salute e migliora la qualità della vita a tavola perché ti nutri con più gusto e consapevolezza

La frittura è un metodo di cottura gustosa e saporita!
Ma, per preservare la salute di grandi e piccini, è meglio imparare a riconoscere una buona frittura di pesce.

Sebbene regni ancora molta confusione riguardo i rischi della frittura, si è abbastanza certi invece circa gli spiacevoli effetti collaterali sono riscontrabili in caso di:

» tempo di frittura eccessivo
» temperatura dell’olio superiore a 180° (la condizione ottimale di cottura è compresa tra i 160° e i 180°)
» olio scadente
» cottura contemporanea di numerosi alimenti
» mancato passaggio del fritto nella carta assorbente
» riutilizzo di olio fritto

Secondo la Circolare Ministero della Sanità 11 gennaio 1991, n. 1, gli oli ed i grassi sottoposti a trattamenti termici, quali si verificano durante la frittura, subiscono una complessa serie di trasformazioni della loro composizione chimica.

In caso di prolungato e ripetuto uso, queste modificazioni portano alla formazione di prodotti (volatili o non) con conseguente modifica del valore nutrizionale e delle caratteristiche organolettiche.

La progressiva alterazione dell’olio e dei grassi durante il processo di frittura si evidenzia attraverso una
serie di cambiamenti fisico-chimici (intensificazione del colore: scurimento, aumento della viscosità, aumento
della tendenza a formare schiuma, abbassamento del punto di fumo).

La causa di queste modificazioni è l’ossidazione della componente trigliceridica con formazione di perossidi,
derivati carbonilici, acidi grassi liberi e polimeri, composti volatili di varia natura.

L’entità di queste trasformazioni è dipendente dalla temperatura e dal tempo di utilizzo, dalla presenza in
tracce di metalli che fungono da catalizzatori dell’ossidazione, dalla natura degli alimenti posti in frittura, dalla
composizione dell’olio di partenza.  

In particolare, gli oli ed i grassi ad alto grado di insaturazione (soprattutto polinsaturi) sono meno indicati, in
quanto meno stabili ai trattamenti termici prolungati e ripetuti.

L’olio d’oliva, ad esempio, è da considerarsi fra quelli più stabili.

Per prevenire possibili rischi per il consumatore e riconoscere una buona frittura di pesce, abbiamo pensato di dare qualche indicazione in merito.

Secondo una ricerca spagnola pubblicata sul British Medical Journal, l’olio di oliva sarebbe il più indicato per la cottura dei fritti.

Tale alimento fornisce, infatti, un valido aiuto all’organismo nelle attività di prevenzione di malattie cardiovascolari quali ipertensione e ipercolesterolemia.

In particolare, sarebbe proprio l’olio extravergine d’oliva il più indicato

Grazie al contenuto di antiossidanti fenolici e alla presenza di acidi grassi monoinsaturi, l’olio evo migliora la qualità nutrizionale dei grassi. Inoltre, disponendo di una maggiore stabilità ossidativa, impedisce l’ossidazione dell’alimento ad alte temperature, evitando la formazione di sostanze tossiche per l’organismo.

Quindi, per riconoscere una buona frittura di pesce, la prima cosa da sapere è il tipo di olio utilizzato.

E’ importante però osservare bene il piatto prima di iniziare a mangiare.

Infatti, chi sa riconoscere una buona frittura di pesce consiglia di dare uno sguardo al colore di cottura.

Infatti, quando questo si presenta particolarmente intenso, è sinonimo di “acrilamide”, una sostanza tossica per il fisico.

Per questa ragione, è consigliabile scegliere il ristorante giusto, cioè quello che offre maggiori rassicurazioni sulla qualità di alimenti fritti. 

Se osservate la foto che abbiamo pubblicato in quest’articolo, essa riporta un piatto tipico del nostro ristorante.
Noterai infatti che il colore di cottura è molto chiaro, quindi indice di buona qualità!

Ora che avete imparato a riconoscere una buona frittura di pesce, ti rendi conto che la pietanza in oggetto è della migliore qualità, perché, oltre ad essere stata preparata utilizzando olio extra vergine di oliva, ha un colore molto chiaro, il che si traduce in un toccasana per la salute del nostro corpo.

Venite ad assaggiare questo piatto prelibato!

Informazioni e prenotazioni:
TEL 0997351766

Seguici sui social:
0
Follow by Email
Facebook
Facebook
Twitter
Pinterest